• Visita dermatologica pediatrica

    Cura delle patologie cutanee


    Lo studio del Dottor Bornacina effettua anche la visita dermatologica pediatrica. La visita viene effettuata su pazienti appena nati fino all’età dell’adolescenza e consiste nell’esame della cute, di unghie, peli e capelli. La pelle dei giovani è infatti più delicata rispetto a quella degli adulti: sottile e delicata non è dotata di un film idrolipidico e pertanto non resiste alle aggressioni esterne ed è più delicata nei confronti di arrossamenti, irritazioni e dermatiti. 


    La visita dermatologica pediatrica ha l’obiettivo di prevenire la comparsa di fenomeni patologici della pelle, delle unghie e dei capelli; inoltre si occupa della diagnosi e della cura delle anomalie cutanee che possono essersi manifestate in età infantile. Viene eseguita dal dermatologo specializzato che ispeziona visivamente la cute dei piccoli pazienti, utilizzando strumentazioni che sono in grado di diagnosticare e curare le lesioni della pelle e degli annessi cutanei. In base ai sintomi il dermatologo può decidere di basarsi solo sull’esame visivo per diagnosticare la patologia. In altre situazioni, invece, si rende indispensabile un esame più approfondito, con l’utilizzo di strumenti sofisticati e non invasivi, tra cui il dermascopio ad epiluminescenza che permette di effettuare diagnosi, mappatura dei nei e controllo successivo degli stessi. 


    Nei primi mesi di vita la pelle del bambino è esposta ad infezioni virali tra cui verruche e mollusco contagioso; ad infezioni di tipo batterico, come l’impetigine; ad infezioni micotiche, tra cui la candidosi. Inoltre la maggior parte dei ragazzi in età adolescenziale sono colpiti dalle acne giovanile. La visita dermatologica pediatrica è utile anche per alleviare o risolvere piccoli disagi dei bambini, per ottenere una diagnosi sullo stato di salute della cute e per conoscere i comportamenti da adottare in caso di disturbi transitori. Possono essere diagnosticate dermatite seborroica, eritema solare, arrossamenti da pannolini, alopecia areata causata da malattie autoimmuni o da un periodo di stress. 


    La visita del dermatologo per i bambini è utile anche per proteggere la pelle delicata dei bambini: è bene che i genitori richiedano la vista dermatologica in modo da stabilire al più presto il fototipo del bambino e valutarne i tempo massimi di esposizione al sole e la protezione più indicata. L’esposizione impropria ai raggi ultravioletti, infatti, a lungo andare può favorire la comparsa di melanomi. La prima visita prevede anche la mappatura dei nei presenti sulla pelle del bambino. È sempre necessaria, per ottenere il meglio dai trattamenti, che i genitori abbiano piena fiducia nel dermatologo e collaborino affinché il bambino abbia uno stile di vita adatto.

  • La pelle dei bambini


    La pelle dei bambini inizia a modificarsi a partire dal secondo anno di vita, per cui è utile sfatare il mito che dice che sia già matura dalla nascita. La pelle, infatti, cresce insieme al bambino. Nei primi anni di vita è importante tenere monitorata la pelle dei bambini, perché più incline a sviluppare condizioni patologiche come ad esempio la dermatite atopica e la dermatite da contatto.

    Dagli esami, effettuati con nuovi metodi non invasivi, risulta che la pelle dei bambini presenta un Ph elevato, episodi di desquamazione, un alto turn over cellulare ed un elevato contenuto di acqua: di conseguenza la funzione della barriera epidermica è poco efficiente e rende i bambini più esposti ad agenti chimici e aggressioni microbiche.

    Soprattutto nei primi mesi, ma nel corso di tutta la vita la pelle ha una funzione termoregolatrice, idratante, sensoriale, escretiva e secretiva: già nell’utero materno inizia lo sviluppo della pelle, che continua con la maturazione dello strato corneo per poi procedere, nell’ultimo trimestre di gravidanza, alla formazione della vernice caseosa, un rivestimento protettivo delle pelle, la cui funzione è quella di isolare la cute del feto dal liquido amniotico dell’utero evitando la macerazione della cute stessa.